Secondo il consigliere gioiese le "sale operatorie nuovissime potrebbero servire a decongestionare il vicino spoke di Polistena"

I reparti appena rifatti e le nuove sale operatorie dell’ospedale di Gioia Tauro sono stati uno degli argomenti su cui si è concentrato ieri mattina il consigliere regionale Giuseppe Pedà

Paritario Empedocle Paritario Scientifico HomeLiceo HomeLiceo Empedocle Scientifico HomeLiceo Lj435RA

durante la riunione delle commissione speciale di Vigilanza.

Nel confronto con il commissario alla Sanità Saverio Cotticelli e con il dirigente del Dipartimento tutela della salute Antonio Belcastro, il consigliere gioiese ha perorato la causa della struttura gioiese.

Pedà ha parlato “delle tante risorse ad oggi inutilizzate di alcuni presìdi territoriali in provincia di Reggio, primo su tutti Gioia Tauro che ha dei reparti appena rifatti e completamente vuoti delle sale operatorie nuovissime che potrebbero servire a decongestionare il vicino spoke di Polistena”.

Desigual Ginger Blu Vestiti Eleganti Tubino Legion kiZwPuTlXO
Giuseppe Pedà

Day surgery a Gioia Tauro

“Si era concordato – ha aggiunto – con la direzione Asp di attivare almeno un “day surgery” a Gioia che deve essere ancora attivato. Addirittura, ho dovuto fare una battaglia per non far trasferire l’ultimo anestesista rimasto a supporto del Pronto Soccorso e della Radiologia di Gioia, quando per fare alcuni esami diagnostici con mezzo di contrasto ci vuole per forza la presenza di una simile figura professionale”.

L’atteggiamento di Cotticelli

Il consigliere regionale ha salutato con favore il cambio di atteggiamento tra il nuovo commissario e chi lo ha preceduto.

Rivolgendosi direttamente a Cotticelli, Pedà ha precisato: “quantomeno lei ha la cortesia di ascoltarci e questo è già tanto per noi, da politici eravamo stretti nella morsa della mortificazione perché poi la prima persona che la gente si ritrova davanti, il primo frontman è proprio il politico sul quale sfoga tutte le proprie frustrazioni rispetto a una situazione sanitaria drammatica.

Elogiati medici e paramedici

L’ex sindaco di Gioia Tauro ha elogiato anche i medici e paramedici “in prima linea nei nostri presidi sanitari perché -ha spiegato- sono degli eroi, sono stoici”.

“Ho scoperto per esempio, che a Polistena il primario fa i turni di notte, quindi certe volte ci sono anche dei casi di aggressione; a loro va la mia massima solidarietà perché gli utenti esasperati poi trascendono in situazioni abominevoli che non dovrebbero verificarsi e che stigmatizzo con forza”.

Le altre questioni

Pedà ha parlato inoltre della situazione delle farmacie rurali e delle guardie mediche soppresse in alcuni comuni e ha aggiunto dei aver valutato positivamente la visita ad alcuni ospedali calabresi del ministro Grillo.

La fine del commissariamento

“Speriamo – ha concluso il consigliere regionale – che, con il suo aiuto, questo sia l’ultimo commissariamento della Sanità in Calabria, che sia il traghettamento verso la fine di questo stato di commissariamento e che venga ridata la palla alla Calabria. Se poi non saremo in condizioni di governare certe dinamiche… chi è responsabile dei suoi mali pianga se stesso”.